Logo VECO Group
Swiss Advisors 1973
Il Trust
Tipologie di Trust
Il Trustee Svizzero
Fiscalità del Trust in Svizzera
Fiscalità del Trust in Italia
Trust e polizza a confronto
Fondazione filantropica e il Trust
Dieci domande sul Trust
VECO Trustee SA
Interessato a una consulenza personalizzata?
Ci contatti!
Grazie per la sua richiesta, la contatteremo a breve
Oops! Sembra che qualcosa non abbia funzionato.

Il Trustee Svizzero

Ad oggi non esiste ancora una legge interna Svizzera sul trust e quindi si deve sempre attingere alle leggi del panorama internazionale. Tuttavia in data 12.1.2022 il Consiglio Federale ha avviato un avamprogetto che terminerà il 30 Aprile con la presumibile introduzione nel codice obbligazionario svizzero della legge sul Trust nel 2023.

L’attività di Trustee è già regolata in Svizzera dalla LisFI (Legge sugli Istituti Finanziari) , entrate in vigore il 1 gennaio 2020, da cui si evince che i Trustee professionali sono soggetti a licenza ed operano sotto la supervisione della FINMA (Financial Markets Supervisory Authority).

I Trustee professionali devono avere una adeguata capitalizzazione, sistemi di controllo interno e gestione dei rischi adeguata, nonché la presenza di manager qualificati che si occupano della gestione dei trust. Il Trustee in Svizzera deve anche adempiere agli obblighi di due diligence previsti dalla Legge sul Riciclaggio di Denaro (LRD) sotto la supervisione della FINMA. Tali disposizioni sono conformi alle normative europee e raccomandazioni GAFI.

I Trustee svizzeri devono attenersi anche alle normative internazionali di trasparenza fiscale relative allo scambio automatico di informazioni.

Ma perché costituire un Trust in Svizzera?

Le ragioni possono essere diverse. La Svizzera è una piazza finanziaria riconosciuta a livello mondiale in cui i disponenti possono far gestire i beni del trust da loro istituiti in totale serenità.

La solidità del sistema paese garantisce stabilità e sicurezza nel tempo dove la certezza del diritto è riconosciuta. L’attività di trustee professionale in Svizzera è un’attività vigilata (cosi come non lo è in altri paesi europei).

Il trustee svizzero è considerato un intermediario finanziario e questo aspetto è di sicura rilevanza e garanzia per i beneficiari, visto che il trustee soggiace a norme specifiche relative all’esercizio dell’attività, all'organizzazione interna, nonché a requisiti di onorabilità e competenza professionale delle persone che fanno parte dell’organico e si occupano dell’amministrazione dei trust.

La fiscalità del trust e del trustee sono anche un elemento che può far privilegiare la residenza del trustee (e del trust) in Svizzera rispetto ad altre giurisdizioni.